niente paura, c’è camera RAW.

26.07.2010

so che eravate tutti (ma chi?) in pensiero per me, e che non vedevate l’ora di leggere un’altro simpatico (ma cosa?) post.. perciò eccovi accontentati. tanto al momento non ho un granchè da fare, che oggi mi ero riproposta di prendere un pò di sole per rimediare all’effetto dalmata che mi hanno regalato le spellature,  ma il sole non era d’accordo e mi ha dato buca. la mia solita fortuna sfacciata, no?.-“

allora, oggi apprendiamo qualcosa di estremamente semplice ma talvolta estremamente utile per rimediare ad una foto sbagliata. e per foto sbagliata intendo quando ti scordi che le lampadine emanano quella patetica luce gialla e dimentichi di cambiare il white balancing, o quando cinque minuti prima c’era un sole che spaccava le pietre ma cinque minuti dopo sembra mezzanotte e tu dimentichi di aumentare l’esposizione. cose del genere, insomma.
soprattutto quando si scatta in fretta può capitare che alcune parti di un’immagine sembrino esposte perfettamente, mentre altre risultino bruciate, oppure che ci siano aree troppo scure. o che la foto sia troppo gialla, o troppo blù, o troppo troppo (sì, troppo troppo, e allora? u.u ).
e allora l’amico adobe camera RAW può venire in vostro aiuto (che parta la sigla, plèase). qui abbiamo sommariamente parlato del perchè sia cosa buona e giusta scattare in raw invece che in jpeg, e non lo ripeteremo. ovviamente in camera RAW si lavora sui file raw (maddaaai?), però c’è una scappatoia tarocca per lavorare anche sui jpeg (in photoshop: modifica> preferenze> gestione files> spuntare la casella ‘prorità ad adobe camera raw per i file in JPEG’).

mettiamo che un giorno di pioggia (stavolta vi risparmio la canzoncina di kiss me licia perché mi sento buona) abbiate voluto immortalare la vostra colazione da starbucks, giusto come promemoria per ricordarvi quanto era buono quel donut ricoperto di cioccolato bianco :Q_ , e per rendervi conto riguardandolo che ci sono almeno cinquecento calorie che vi fanno ciao-ciao con la manina. e mettiamo che, ansiosi di propiziarvi il sopraggiungere del diabete, vi sia completamente passato di mente di regolare le impostazioni della fotocamera. mettiamo anche che vi stia venendo voglia di starbucks, ma che siete a dieta e la vostra nutrizionista non sarebbe d’accordo T_T
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

grezzo è bello – il formato RAW.

23.01.2010

buondì (non quello motta, che con quei pezzoni di zucchero e quell’aria slavata non ci piace) :D

ispirata dal commento di ImAGreenApple (e non dalle zuppe nonmiricordodichemarcaeranomalapubblicitàerapatetica che da grande ti fanno sentire ispirata) (sì, non sono capace di finire una frase senza inserire le parentesi, e allora? umpf.) che mi chiedeva come aprire i file RAW sul pc, ho pensato (sì, io penso anche, e allora? umpf2ilritorno) di scrivere due parole al riguardo.

iniziamo col dire che RAW significa ‘grezzo’. ma non grezzo come il vostro amico gianfranco (sì, annuncio a tutti i suoi fanZ che gianfranco is back) che non potete portarvelo appresso perchè vi fa fare figure marroni ovunque. grezzo come ‘non elaborato’, nel senso che vi restituisce l’immagine così come è stata catturata dal vostro click. ve la converte da analogico a digitale, ovvio, altrimenti non la vedreste mai sul pc, ma non ci sono altre elaborazioni da parte della fotocamera. perciò non c’è compressione, e non rischiate perdita dei dettagli d’immagine e aberrazioni cromatiche (nel passaggio a jpeg le fotocamere tendono a manipolare i colori un pò come gli pare).

tutte le reflex digitali vi permettono di scattare in RAW, e talvolta anche le bridge e le compatte di alto livello vi fanno questa cortesia. io vi consiglierei comunque di scattare in doppio formato (raw e jpeg) se avete tanto spazio sulla scheda di memoria. però io la faccio facile perchè ho 16 giga e ci sguazzo, quindi vedete un pò voi. tenete presente però che il file raw è molto più pesante del jpeg, quindi fate bene i vostri calcoli, perchè rischiate di ritrovarvi la memory card intasata dopo pochi scatti.

le canon salvano i raw in formato CRW (canonRaw), la cui estensione è .CR2. quindi quando acquisite le immagini dalla fotocamera ricordatevi che è quello il formato di file su cui ci interessa lavorare. per completezza di informazioni e spirito bipartisan, anche se questo blògg non è una testata giornalistica ma una testata sui denti, vi informo che con le nikon il formato dovrebbe essere NEF. ma a voi quest’informazione non serve, perchè siete tutti canonisti convinti.. VERO?

torniamo a noi. come apro sto benedetto file .CR2 sul mio pc? come faccio a lavorarci su? la risposta ai vostri problemi si chiama Adobe Camera Raw. camera raw è un plug in di photoshop, quindi vi basta aprire il file con photoshop e lui vi indirizzerà da solo a camera raw. se non lo fa è probabilmente perchè non avete le impostazioni giuste. quindi per controllare andate su photoshop, modifica> preferenze > gestione file.., e controllate che ci sia la spunta su ‘priorità ad adobe camera raw per formati raw supportati’.

Leggi il seguito di questo post »