niente paura, c’è camera RAW.

so che eravate tutti (ma chi?) in pensiero per me, e che non vedevate l’ora di leggere un’altro simpatico (ma cosa?) post.. perciò eccovi accontentati. tanto al momento non ho un granchè da fare, che oggi mi ero riproposta di prendere un pò di sole per rimediare all’effetto dalmata che mi hanno regalato le spellature,  ma il sole non era d’accordo e mi ha dato buca. la mia solita fortuna sfacciata, no?.-“

allora, oggi apprendiamo qualcosa di estremamente semplice ma talvolta estremamente utile per rimediare ad una foto sbagliata. e per foto sbagliata intendo quando ti scordi che le lampadine emanano quella patetica luce gialla e dimentichi di cambiare il white balancing, o quando cinque minuti prima c’era un sole che spaccava le pietre ma cinque minuti dopo sembra mezzanotte e tu dimentichi di aumentare l’esposizione. cose del genere, insomma.
soprattutto quando si scatta in fretta può capitare che alcune parti di un’immagine sembrino esposte perfettamente, mentre altre risultino bruciate, oppure che ci siano aree troppo scure. o che la foto sia troppo gialla, o troppo blù, o troppo troppo (sì, troppo troppo, e allora? u.u ).
e allora l’amico adobe camera RAW può venire in vostro aiuto (che parta la sigla, plèase). qui abbiamo sommariamente parlato del perchè sia cosa buona e giusta scattare in raw invece che in jpeg, e non lo ripeteremo. ovviamente in camera RAW si lavora sui file raw (maddaaai?), però c’è una scappatoia tarocca per lavorare anche sui jpeg (in photoshop: modifica> preferenze> gestione files> spuntare la casella ‘prorità ad adobe camera raw per i file in JPEG’).

mettiamo che un giorno di pioggia (stavolta vi risparmio la canzoncina di kiss me licia perché mi sento buona) abbiate voluto immortalare la vostra colazione da starbucks, giusto come promemoria per ricordarvi quanto era buono quel donut ricoperto di cioccolato bianco :Q_ , e per rendervi conto riguardandolo che ci sono almeno cinquecento calorie che vi fanno ciao-ciao con la manina. e mettiamo che, ansiosi di propiziarvi il sopraggiungere del diabete, vi sia completamente passato di mente di regolare le impostazioni della fotocamera. mettiamo anche che vi stia venendo voglia di starbucks, ma che siete a dieta e la vostra nutrizionista non sarebbe d’accordo T_T

apriamo il nostro disastro giallognolo con fotosciòpp, che ci indirizzerà automaticamente ad adobe camera RAW. nella schermata che appare, regoliamo prima di tutto la temperatura della foto spostando il cursore verso il blù, che indica toni più freddi, poi occupiamoci delle aree sovraesposte e sottoesposte. per renderci conto di quante e quali siano, clicchiamo sulle due freccette in alto a destra (quelle che nell’immagine sotto ho evidenziato in blù e rosso), che indicano rispettivamente le ombre e le luci in eccesso. in questo modo le aree della foto troppo chiare o troppo scure si coloreranno del colore corrispondente, e sarà più facile capire quanto intervenire.

sotto ci sono tutti parametri che possiamo modificare, e sono veramente tanti. in generale diciamo che per candeggiare le aree scure possiamo sia “sbiadire” i neri che aumentare la “luce di schiarita”, mentre per rendere meno accecanti i bianchi possiamo giocare col valore “recupero” (ho segnato con la freccia blu come intervenire per scurire e in rosso quello che serve a schiarire.. non sono un tesoro? *w* ) (sì, me lo dico da sola perchè ho carenze affettive).

ovviamente per rendere passabile quest’immagine c’è molto altro da fare. come aumentare il contrasto, la vividezza e la saturazione, magari selettivamente, solo per i colori che ci interessano. oppure potremmo concludere che non ne vale la pena perchè non è tutto sto masterpiece. diciamo che con il minimo dello sforzo diventa così:

ovviamente queste sono solo nozioni di “pronto soccorso”, e ci sarebbe molto altro da dire su camera raw, ma rimandiamo alla prossima puntata (se torno sana e salva, che giovedì parto per la tedeschia) (cielo, quanto li odio i tedeschi però). anche perchè sento dei simpatici tuoni in lontananza (perchè non è il mio stomaco che brontola, veeero?), e prevedo che tra un pò salterà la corrente, perciò vi saluto.

andate in pace, o se volete anche no. come preferite, insomma.

*northern star°

|| flickr || twitter || facebook ||

Advertisements

Una risposta a niente paura, c’è camera RAW.

  1. Saretta ha detto:

    Io uso il raw principalmente per essere più serena quando fotografo e lo so che non ci azzecco un parametro al primo colpo XD!
    continua a fare questi tutorial che sono utili e divertenti, io ti seguo ;-)
    bacino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: