bilanciamento del bianco – ovvero: combattiamo il giallo ittero delle lampadine al tungsteno!!

questa settimana voglio strafare, perciò vi propongo un altro tutorial. poi ho anche scoperto che l’editor cambia il carattere di scrittura da solo, quindi dopo un momento iniziale di stizza, e dopo aver domato l’impulso di darmi a capate nel muro per aver gettato 15 minuti della mia esistemza a capire come trasformare un vomitevole timesnewroman in un più dignitoso arial, ho deciso che infondo è una cosa di cui essere contenti. eppoi se tutto mi va bene stasera vado a rimpinzarmi di torta cocco e nutella, quindi non può essere che una buona giornata :D

ma bando alle ciance, introduciamo l’argomento all’ordine del giorno: il white balancing. sembrerà stupido, ma molti ignorano le meraviglie infinite che si nascondono dietro un semplice tastino che sta lì sulla vostra reflex (notasi che anche molte compatte permettono di scegliere il bilanciamento del bianco), il più delle volte inutilizzato. però se il signor canon, o il signor nikon, o il signor pentax o tanti altri hanno avuto l’idea di mettercelo, magari vuol dire che avrà una sua ragione d’esistere, non vi pare? vediamo qual è.

avete scattato una foto al vostro nipotino di 3 anni la sera del cenone di natale (interno, luce artificiale della lampadina 60 watt a luce gialla che è sul lampadario del salone di vostra nonna), l’avete mostrata a sua madre e lei lo ha portato di corsa dal medico per chiedergli come mai il suo pargolo avesse quell’insana carnagione giallo ittero? avete fatto qualche foto ai vostri amici alla spaghettata della domenica sera (interno, luce a neon, che il vostro amico gianfranco ha le braccine corte e compra quelle lampadine a risparmio energetico che non servono a un tubo), e riguardandole vi domandate quand’è che avete stretto amicizia con il villaggio dei puffi pallidi? siete in un campo di grano a fare qualche bello scatto estivo (esterno, ma vi è andata maluccio e il cielo è così coperto che sembra di stare a londra invece che sulle colline del chianti) (oh, non vi lamentate, quando vado in giro io puntualmente viene a piovere –.-“), ma proprio non riuscite a capire perchè quelle dannate spighe vengon fuori color beige-rigurgito-di-neonato anzichè giallo oro? ebbene sì, il vostro problema è il bilanciamento del bianco!

i simboli che troverete sulla vostra macchina sono suppergiù questi qui nell’immagine a destra: wb

cosa vogliono dire? che se selezionate AWB (auto white balancing) vi affidate al buon senso della macchina perchè scelga per voi l’impostazione più appropriata (altrimenti detto: abbiate il buon senso di non affidarvi al buon senso di una scatola di plastica); che se è ferragosto e siete su una bella spiaggia sotto il sole selezionarete.. ombra! no scherzo, dovete selezionare sole (non si era capito, neh? :D ), e così via. fluorescente è per le lampade a fluorescenza, tungsteno per le lampadine normali, quelle del salone di vostra nonna, a flilamenti di tungsteno.

nella maggior parte dei casi questi comandi bastano e avanzano. però vi può anche capitare che a casa di gianfranco (vi ricordate gianfranco? il vostro amico, quello pidocchio, con le lampadine dalla luce sciacqua, che vi invita per la spaghettata a patto che portiate voi gli spaghetti, l’olio e le birre, e che dopo vi fa lavare anche i piatti) proviate con fluorescente, con tungsteno, con nuvoloso.. ma niente, i vostri amici assomigliano sempre a dei puffi caduti nella varricchina (o a shrek, che è peggio).

come fare? ipotesi A) mandate al diavolo quel pidocchio di gianfranco e trovatevi un nuovo amico. ipotesi B) usate il bilanciamento del bianco personalizzato (simbolo: pers).

la procedura per personalizzare il bilanciamento del bianco varia da macchina a macchina, perciò sarebbe il caso di consultare il manuale d’istruzioni, che però il più delle volte finisce sotto la gamba più corta del tavolo, oppure non esce mai dalla scatola. comunque, con la canon si fa così:

° scattate una foto ad un oggetto bianco, anche un foglio di carta, dopo averlo posizionato nel punto in cui si trova il soggetto della vostra foto, in modo che riceva la stessa quantità di luce del vostro soggetto. durante lo scatto, l’esposizione deve essere neutra (cioè il puntino che vi indica l’esposizione deve stare giusto in mezzo, sia che scattiate in modalità manuale, sia automatica). fatto? fffatto!

° dal menù (a cui si accede col tasto menù), selezionate WB PERSONALIZZATO (nella 450D si trova nella seconda scheda), quindi confermate (nella 450D premete SET). fatto? fffatto!

° ora, selezionate la foto che avete scattato al foglio di carta (se è l’ultima che avete scattato non dovrete nemmeno scorrere con le frecce per trovarla) , e confermate (sempre SET ). alla domanda che vi pone, rispondete OK. adesso la vostra brava macchinetta importerà i dati, e voi avrete il vostro white balancing personalizzato :D

in realtà il foglio bianco non è esattamente il massimo.  esistono in commercio dei cartoncini pieni di quadrati colorati che si chiamano colorchecker, ma costano un bel pò. oppure nei negozi di fotografia vendono dei cartoncini grigi al 18%, più economici e utili anche per calcolare la giusta esposizione. però noi tendiamo al risparmio, perchè c’è un piccolo gianfranco in ognuno di noi, quindi possiamo A) accontentarci del foglio bianco, tanto la differenza è minima. B) “sporcare” un foglio formato A4 con photoshop, magari usando lo strumento di riempimento, dopo aver selezionato il colore NERO e l’opacità al.. uhm.. tipo 18% :D

comunque sta sempre al vostro buon senso decidere quanto sia il caso di portarsi dietro dappertutto i cartoncini e piazzarli in faccia ai vostri amici.. se accettate il mio modesto consiglio, per scattare foto senza pretese accontentatevi di scegliere tra sole/ombra/lampadina giallognola e via dicendo.. tanto le foto dei vostri amici non finiranno su national geographic, a meno che qualcuno di loro non assomigli ad un ambliornite della papuasia occidentale.

per finire: due foto con lo stesso soggetto (mio figlio stitch ^^ ). entrambe scattate in un interno (quella cosa dietro è la parete della mia stanza) e col flash, la prima con bilanciamento su tungsteno (nonono) e la seconda su ombra (sìsìsì).

fotosss

tanto fotoIGIENICO il mio bambino .

anche per oggi è tutto, signore e signori. la linea a voi in studio.

*northern star°

ps: è bene che voi sappiate che non ho amici di nome gianfranco. giusto per chiarire. però di amici un pò pidocchi ne abbiamo tutti, per cui precisiamo che ogni riferimento a fatti o persone realmente esistite è puramente casuale u.u

|| flickr || twitter || facebook ||

Annunci

19 Responses to bilanciamento del bianco – ovvero: combattiamo il giallo ittero delle lampadine al tungsteno!!

  1. Sara ha detto:

    io cerco di scattare sempre in raw proprio perchè mi scoccio di fare il bilanciamento, lo faccio in fase di post produzione, sono pigrissima!!!!!!!!!
    comunque molto utile anche questo tutorial! :)

  2. adedip ha detto:

    però scusame eh..ora non so di che colore è il muro della tua stanza..però il colore di stitch mi sembra più fedele quello al tungsteno no?

    e l’altra domanda eh..come incide il flash in tutto questo? tra i vari bilanciamenti non c’è anche l’impostazione “luce flash” ?!

    grazie :)

    • il muro della mia stanza è del colore che vedi, suppergiù. forse giuso un pelo pelo più sul rosso/magenta. lo stesso vale per stitch, perchè il peluche non ha lo stesso identico colore di quello del film, è di un blu più grigiastro e meno cobalto :P
      purtroppo sulla canon l’impostazione per bilanciare la temperatura del flash temo che non ci sia.. però nella maggior parte dei casi i colori non sono troppo diversi, dà giusto un tono più bluastro.. però se attivi prima il flash, e scatti col flash la foto a un oggetto bianco, e poi imposti sul bilanciamento personalizzato, non hai nessun problema :)

  3. adedip ha detto:

    uhm..io c’ho la 400D e ci sta..sta tra fluorescente e personalizzato…

    ok per i colori ;)

    • d’oh, c’hai ragione. è che io uso sempre e solo nuvoloso/tungsteno/personalizzato ^.^”
      comunque l’ho appena provato.. e non mi piace. cioè, risolve il problema dell’effetto bluastro.. ma ingiallise tutto! preferisco comunque usare il personalizzato col flash.. :D

      • adedip ha detto:

        eheh..era solo per essere precisi..altrimenti i tuoi lettori pensano di avere una canon fallata :D

      • infatti hai fatto benissimo a ricordarmelo, mi ero assolutamente dimenticata della sua esistenza!! e pensa che i simbolini che ho riportato nel post li ho copiaincollati dal manuale di istruzioni in pdf della eos.. mi sa che se ne sono dimenticati anche loro, perchè non c’era mica XD

      • adedip ha detto:

        ahahah..adesso gli mando una mail di sdegno :D e poi aprirò un gruppo su facebook contro la discriminazione del bilanciamento flash :D (scherzo..odio i gruppi di facebook -_-)

  4. Sara ha detto:

    Una domanda che non centra con il tutorial…ma una tavoletta grafica, può aiutare a fare meglio le modifiche in photosciop? io mi vorrei comprare quella base per provare, però prima di buttare 50 euro vorrei sapere se almeno serve al fine che interessa a me :P
    ne sai qualcosa tu, mia illuminatrice photoscioppessa? :)
    bacio!

    • io ho la wacom bamboo one, presa alla fnac e pagata tipo 49 eurI.. e li vale tutti, decisamente :D
      sì, facilita il fotoscioppamento.. soprattutto quando ti trovi a dover scontornare un oggetto, ad accentuare luci e ombre.. nelle cose di precisione, insomma.
      però bisogna prenderci un pò la mano, l’accostamento è quasi sempre traumatico.. :)

  5. […] quando ti scordi che le lampadine emanano quella patetica luce gialla e dimentichi di cambiare il white balancing, o quando cinque minuti prima c’era un sole che spaccava le pietre ma cinque minuti dopo […]

  6. Monique ha detto:

    Ciao,ti scrivo senza speranze perchè vedo che i post sono molto vecchi ma ci provo.Ho preso in mano per la prima volta una canon 600 per fare essenzialmente delle foto di piatti (blog di cucina).Purtoppo seguendo l’iter della brava studente, so che il bilanciamento del banco è la prima cosa che devi fare.Io ho seguito le istruzioni ma quando vado afotografare un foglio bianco non mi scatta la foto.se nel campo insieme al foglio, la macchina percepisce un angolo di fondo(ilpavimento nel mio caso) la macchina scatta ma se il capo è tutto bianco non c’è verso.COSA SBAGLIO??

  7. twitter followers ha detto:

    This is not to say that you would spam the
    forums and blogs in question but rather offer your expertise
    and design an effective way to leverage these sites. Entrepreneurs often need partners to help them make their business
    succeed. ‘The new Facebook page is part of our continued efforts to reach out to the community and increase awareness about effective, all-natural treatments for pain management. In regards to the right way to run a social media campaign, information is key. If it is possible contact the organizers and see who is attending the function. If you are preplanned then you can walk smoothly towards your success.

  8. Whats up very nice website!! Guy .. Beautiful .. Amazing .
    . I’ll bookmark your website and take the feeds also? I am glad to search out so many helpful information here in the submit, we want develop extra strategies in this regard, thank you for sharing. . . . . .

  9. You get to access the pictures from anywhere and any day.
    The best place to get inexpensive props are rummages
    and thrift stores. These specific changes combine to produce a unique
    but disturbing face.

  10. Zimmerman’s own words, he acknowledged following Mr. These rules have prompted online publishers to retain rewriters as part of their SEO strategies. Having an innovative idea is not always enough, one has to implement and make it a success.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: